FILATURA DI LANA CARDATA

FILATURA DI LANA CARDATA

"Filiamo fiocchi di lana pregiata e italiana, lavati con sapone di Marsiglia e selezionati in sede per produrre il miglior filato d’Abruzzo"

"Filiamo fiocchi di lana pregiata e italiana, lavati con sapone di Marsiglia e selezionati in sede per produrre il miglior filato d’Abruzzo"

Vendita del filato di lana cardata

Lana d'Abruzzo tra naturalezza e sostenibilità.

Scegliamo con cura i migliori fiocchi di lana vergine da allevatori locali e italiani, per produrre un filato resistente, biologico e 100% made in Italy.
Il processo di lavorazione della lana avviene solo con prodotti naturali, come il sapone di Marsiglia e l'olio Extravergine di Oliva.

Non trattiamo né coloriamo chimicamente il filato, mantenendo la cromia del vello, con tante sfumature dal marrone scuro al bianco candido.


E' possibile acquistare matasse di vario spessore, da lavorare ai ferri e al telaio, o rocche per macchine da cucire.

Grazie a innovativi sistemi di filatura siamo in grado di filare anche piccole quantità di lana e fibre per conto terzi, producendo matasse di diversi colori e medesimo spessore.

 

Vendita di filato di lana cardata.

Lana d'Abruzzo tra naturalezza e sostenibilità.

Scegliamo con cura i migliori fiocchi di lana vergine da allevatori locali e italiani, per produrre un filato resistente, biologico e 100% made in Italy.
Il processo di lavorazione della lana avviene solo con prodotti naturali, come il sapone di Marsiglia e l'olio Extravergine di Oliva.


Non trattiamo né coloriamo chimicamente il filato, mantenendo la cromia del vello, con tante sfumature dal marrone scuro al bianco candido.

E' possibile acquistare matasse di vario spessore, da lavorare ai ferri e al telaio, o rocche per macchine da cucire.

Grazie a innovativi sistemi di filatura siamo in grado di filare anche piccole quantità di lana e fibre per conto terzi, producendo matasse di diversi colori e medesimo spessore.

LANA CARDATA E FILATA:
LA NOSTRA FILIERA PRODUTTIVA

Il lanificio F.lli Bianco è specializzato nella cardatura delle fibre di lana.
Le nostre tecniche coniugano l’arte antica di filatura alle nuove tecnologie, rispettano l’ambiente e sostengono gli allevatori italiani.


Scoprite con noi la strada che ogni fiocco compie prima di diventare filo.

CERNITA E LAVAGGIO DELLA LANA D'ABRUZZO

I velli di lana raggiungono il lanificio F.lli Bianco per essere selezionati e lavorati. I fiocchi vengono prima di tutto separati in base alle differenti caratteristiche: finezza, lunghezza, lucentezza, tenacità e colore. Infatti, in base alle proprietà, sono destinati a lavorazioni diverse.

La lana più fine e raffinata, come quella presente sulle spalle e sui fianchi della pecora, viene utilizzata nel processo di filatura per destinarla alla maglieria.
La lana più dura e rigida è invece impiegata nella creazione di materassi e cuscini.

Una volta selezionata, la lana viene lavata e poi asciugata con aria calda, seguendo tecniche semi-artigianali, e infine battuta, per essere pulita da polvere e impurità.

CARDATURA DELLA LANA ABRUZZESE

Qui risiede il cuore della lavorazione F.lli Bianco.
La cardatura è alla base del processo di trasformazione del fiocco di lana in filo. Grazie alla cardatura le fibre di lana vengono separate dalla massa, raddrizzate e distese, così da formare una falda sottile in cui rimangono unite per reciproca adesione.
La cardatura permette anche la purificazione delle fibre da ogni tipo di impurità, come lappole, paglia, polvere e fibre guaste.

Il termine cardatura deriva da un processo antico di lavorazione della lana. In passato, infatti, si utilizzava il fiore del cardo secco per spazzolare i fiocchi, così da districarli e raddrizzarli. Proprio al fiore del cardo si ispirano gli attuali rulli dentati che nella cardatura svolgono questa stessa operazione a livello industriale.

Nella lavorazione cardata le fibre di lana passano attraverso diversi macchinari posti in serie, definiti “assortimento di carderia”. Nella prima parte del processo i fiocchi vengono distesi parallelamente fino a formare un velo di spessore uniforme che viene raccolto in strati sovrapposti, compensando i difetti dei singoli strati. Successivamente le fibre, essendo corte e poco uniformi, vengono sempre più allungate fino a creare lo stoppino.


FILATURA LANA CARDATA

A questo punto la lana è pronta per essere filata. Lo stoppino viene leggermente esteso, eliminando così ulteriori imperfezioni, e poi subisce un'energica torsione trasformandosi in filato, resistente e continuo, che si avvolge intorno alla spola.


RITORCITURA LANA D'ABRUZZO

Nel nostro lanificio il filato avvolto nelle spole subisce un ulteriore passaggio, quello della ritorcitura. Grazie a questo processo il filo diventa ancora più spesso e uniforme, quindi molto più resistente.

La ritorcitura avviene nel ritorcitoio, una macchina che, dopo la filatura, abbina e ritorce insieme più fili, trasformandoli in “ritorti”.

ROCCATURA LANA ABRUZZESE

Processo diverso è quello della roccatura, con cui si realizzano le rocche da destinare alla tessitura e alla maglieria. Questo passaggio è fondamentale per trasferire il filato dalla confezione di partenza, la spola, alla confezione di lavorazione, la rocca, ovvero un cono rigido intorno al quale il filo viene avvolto a spire incrociate.

ASPATURA LANA CARDATA

Il filato da destinare alla lavorazione ai ferri subisce, invece, il processo dell’aspatura. In questo caso il filato viene svolto dalle spole e avvolto su aspi per formare le matasse di vario peso. Nel nostro lanificio realizziamo l’aspatura tradizionale, nella quale gli aspi realizzano un movimento alternato dell’ampiezza della matassa così che i fili si incrocino gli uni sugli altri.


Al termine del processo produttivo la nostra lana può essere acquistata in matasse, rocche o spole.
Il filato varia di spessore e colore in base alla lavorazione.
Vendiamo sia all'ingrosso che al dettaglio e sotto ordinazione.
Vieni a trovarci per scegliere la lana che soddisfa al meglio le tue esigenze.

BUY NOW